Giappone, primo sì alla nuova legge per le rinnovabili

La nuova legge per le rinnovabili in Giappone supera il primo scoglio con il via libera ieri della Camera bassa del Parlamento nipponico. Ora si attende il responso della Camera alta, che potrebbe arrivare già entro fine settimana: se la legge passerà, sarà introdotto nel paese uno schema di incentivi ‘feed-in tariff’ con tariffe premianti per l’energia prodotta da fonti rinnovabili.

Parallelamente, le utility dell’energia saranno obbligate ad acquistare energia elettrica ‘green’: il prezzo di acquisto non è stato ancora deciso; sarà stabilito da una commissione parlamentare l’anno prossimo, mentre l’obbligo dovrebbe entrare in vigore a partire da luglio 2012. Non basta: il provvedimento renderebbe legalmente vincolante l’obiettivo giapponese di ridurre le proprie emissioni del 25% entro il 2020.

Dopo il disastro di Fukushima, l’approvazione della legge sulle rinnovabili oltre a essere un segnale estremamente positivo per il futuro del settore a livello mondiale, costituirebbe anche un passo avanti deciso per il ridimensionamento della produzione di energia delle centrali nucleari. L’approvazione della legge è proprio la condizione posta dal premier Naoto Kan per rassegnare le dimissioni. L’obiettivo da lui indicato è incrementare le fonti di energia pulita dall’attuale 9% del mix elettrico del paese al 20% entro il 2020.

Fonte: ZeroEmission.tv

Subscribe to EcoPensiero – efficienza e sostenibilità by Email

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine

Pubblica un Commento

Required fields are marked *

*
*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: